Finanziamenti e bandi per l’agricoltura del 15 giugno 2022!

Buongiorno,

Tenute agricole 24 presenta bando per l’agricoltura 15 giugno 2022!

 

 Accordo Intesa-Coldiretti, 3 miliardi per i bandi in agricoltura - Lavoratori e imprese - ANSA.

Intesa Sanpaolo ha siglato con Coldiretti un accordo che prevede un plafond di 3 miliardi di euro per le piccole e medie imprese associate, a supporto dei primi bandi previsti dal Pnrr per il settore. Le aree di intervento dell'accordo riguardano tutte le misure attraverso cui attuare il programma delineato dal Pnrr a sostegno dell'agrosistema italiano, a partire dai primi bandi relativi ai "Parco agrisolare" e all'"Innovazione e meccanizzazione", ma anche gli interventi per una migliore gestione delle risorse idriche, per lo sviluppo della logistica e della capacità di stoccaggio e soprattutto per i contratti di filiera.

Fonte: ANSA.it.

 

PSR Puglia 2014-2022, bando investimenti strutturali. Pentassuglia: "Otre ulteriori mille ditte ....

È stato pubblicato sul portale del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2022 il provvedimento contenente l'invito alle ditte candidate al bando della 4.1 A del PSR Puglia, non ancora ammesse all’istruttoria tecnico amministrativa e interessate alla realizzazione dei progetti di investimento strutturale per il miglioramento della competitività in agricoltura, a presentare la documentazione necessaria per accedere ai benefici del PSR Puglia. Ad oggi sono più di mille le aziende agricole beneficiarie dei provvedimenti di concessione degli aiuti previsti dal bando della sottomisura 4.1 A del Psr Puglia 2014-2022.

Fonte: Regione Puglia.

 

Agricoltura, bando da 5 mln di euro per la riduzione delle emissioni - QuiBrescia.

L'assessore regionale Fabio Rolfi: "La sostenibilità ambientale deve andare di pari passo con quella economica delle aziende". Il cofinanziamento coprirà fino al 40% dell'investimento. Regione Lombardia ha pubblicato sul bollettino ufficiale il testo del bando da 5 milioni di euro realizzato nell’ambito dell’azione regionale volta alla riduzione delle emissioni prodotte dalle attività agricole.
Le domande potranno essere presentate dal 13 giugno all’11 novembre.
Con il precedente bando sono stati finanziati 93 interventi per un importo complessivo di 5,3 milioni di euro.

Fonte: QuiBrescia.

 

Lombardia. Regione, 5 milioni per ridurre emissioni in agricoltura - Agricultura.it.

La Regione Lombardia ha pubblicato sul bollettino ufficiale il testo del bando da 5 milioni di euro realizzato nell’ambito dell’azione regionale volta alla riduzione delle emissioni prodotte dalle attività agricole. Le domande potranno essere presentate dal 13 giugno all’11 novembre. Con il precedente bando sono stati finanziati 93 interventi per un importo complessivo di 5,3 milioni di euro. “Vogliamo stimolare – ha dichiarato l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Lombardia, Fabio Rolfi – la competitività del settore agricolo, promuovendo la gestione sostenibile delle attività agricole e zootecniche e delle risorse naturali. La sostenibilità ambientale deve andare di pari passo con quella economica delle aziende. Per questo investiamo in innovazione”.

Fonte: Agricultura.it.

 

Intesa Sanpaolo e Coldiretti: fondi per 3 miliardi a supporto del Pnrr per l'agricoltura - Il Sole 24 ORE.

Intesa Sanpaolo ha siglato con Coldiretti un accordo che prevede un plafond di 3 miliardi di euro per le piccole e medie imprese associate, a supporto dei primi bandi previsti dal Pnrr per il settore. Le aree di intervento dell’accordo, illustrato il 9 giugno a Roma, riguardano tutte le misure attraverso cui attuare il programma del Pnrr a sostegno dell’agrosistema italiano, dai primi bandi relativi ai “Parco agrisolare” e all’”Innovazione e meccanizzazione”, agli interventi per una migliore gestione delle risorse idriche, per lo sviluppo della logistica e della capacità di stoccaggio e soprattutto per i contratti di filiera.

Fonte: Il Sole 24 Ore.

 

3 miliardi di euro di finanziamento a sostegno dei bandi agricoli del PNRR - Teatro Naturale.

Intesa Sanpaolo e Coldiretti hanno siglato oggi un importante accordo per il rilancio dell’agricoltura che prevede un plafond di 3 miliardi di euro per le piccole e medie imprese associate, a supporto dei primi bandi previsti dal PNRR per il settore. Nella Sala delle Statue di Palazzo Rospigliosi, si è tenuto un convegno per presentare l’accordo apertosi con i saluti di Vincenzo Gesmundo, Segretario Generale di Coldiretti. E’ seguito l’intervento di Stefania Trenti, responsabile Industry Research Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo sul tema “Lo scenario per il settore agroalimentare italiano”. I contenuti dell’accordo sono stati illustrati da Massimiliano Cattozzi, responsabile Direzione Agribusiness di Intesa Sanpaolo e Raffele Borriello, Capo Area Legislativa e Relazioni Istituzionali di Coldiretti. E’ seguito un dialogo tra Stefano Barrese, responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo ed Ettore Prandini, presidente Coldiretti, con l’intervento del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Stefano Patuanelli.

Fonte: Teatro Naturale.

 

Dalla Regione 129mila euro a sostegno dell'agricoltura in aree montane | Radio Voce Camuna.

Regione Lombardia, in base alla Legge 31, ha assegnato alla Comunità montana di Vallecamonica un contributo di 128.541,55 euro per interventi a sostegno dell’agricoltura in aree montane, somma per la quale la Giunta dell’Ente ha approvato un bando di finanziamento che scade il 27 giugno. Una legge che nel tempo ha contribuito allo sviluppo del settore con piani di intervento incentrati sul miglioramento qualitativo e strutturale degli allevamenti e, in particolare, sulla ristrutturazione degli impianti di trasformazione (caseifici, locali di smielatura, cantine) sia di fondo valle che in alpeggio. La Comunità montana ha emanato un secondo bando per l’assegnazione di contributi al settore agricolo per contratti di prestazioni occasionali e altre prestazioni di lavoro stagionale. Già con i fondi del Bim aveva infatti attivato un bando con modalità a sportello a sostegno delle proprie Aziende agricole per l’acquisto di Buoni lavoro Inps per l’attivazione di lavoro occasionale accessorio così come previsto dalle normative vigenti.

Fonte: Radio Voce Camuna.

 

Psr Campania, in arrivo bandi per 93 milioni di euro - AgroNotizie - Economia e politica.

Appostati 50 milioni sulla 4.1.1 per investimenti innovativi aziendali, 10 milioni sono invece riversati sulla 4.2.2 per finanziare iniziative agroindustriali ad alto valore d'innovazione. Altri 27 milioni al premio per i giovani neoinsediati. Nell'ambito del periodo transitorio 2021-2022 del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2022, la Regione Campania emanerà prossimamente i bandi di attuazione di ben quattro tipologie d'intervento la cui dotazione finanziaria complessiva sarà pari a circa 93 milioni di euro. Lo ha reso noto il sito web istituzionale Psr Campania Comunica.

Fonte: AgroNotizie - Image Line.

 

Pnrr, Coldiretti e Intesa San Paolo siglano accordo da tre miliardi.

Iniziative per cogliere le opportunità del Pnrr attraverso strumenti dedicati per accedere agli incentivi pubblici. Tra le prime misure l’anticipazione dei contributi a fondo perduto previste dai bandi “Parco Agrisolare” e “Innovazione e meccanizzazione dei frantoi oleari”. Valorizzazione delle Made in Italy attraverso il Programma Sviluppo Filiere della banca che valorizza l’appartenenza delle pmi alla filiera produttiva con migliori condizioni di accesso al credito. E poi la piattaforma Incent Now per essere informati in tempo reale sulle principali agevolazioni previste dal Pnrr, finanziamenti per la transizione green con sconti in funzione del raggiungimento di obiettivi Esg e credito fino a 30 anni con importo fino al 100% della spesa e incentivi all’imprenditoria giovanile.

Fonte: Terra e Vita - Edagricole.

 

LOTTA ALLA POPILLIA JAPONICA: APERTO IL BANDO REGIONALE DA 813 MILA EURO ....

L’Assessorato all’Agricoltura della Regione Piemonte ha aperto il bando regionale 2022 a sostegno delle aziende vivaistiche piemontesi che intendono richiedere contributi per l’acquisto di reti anti insetto e dispositivi analoghi finalizzati a contrastare la diffusione di Popillia japonica N. e Anoplophora glabripennis, gli organismi nocivi che colpiscono i vivai in Piemonte. Il bando regionale fa riferimento alla misura 5.1.1 “Prevenzione dei danni da calamità naturali di tipo biotico” del Programma di sviluppo rurale 2021-2022, e ha una dotazione finanziaria complessiva di 813mila euro. Il termine ultimo per la presentazione delle domande di contributo è il 2 settembre 2022. ll contributo all’80% è destinato agli agricoltori attivi su tutto il territorio piemontese, con priorità per chi svolge l’attività vivaistica ed opera in zone tampone e infestate dagli insetti definite dal Settore Fitosanitario della Regione Piemonte.

Fonte: Regioni.it.

 

Finanziamenti per l’agricoltura

 

Finanziamenti agricoltura, accordo Intesa Sanpaolo-Coldiretti: 3 miliardi di euro a supporto ....

L’accordo interviene mentre lo scenario per il settore agroalimentare è in chiaroscuro: la guerra fa impennare i costi ma le riaperture post-Covd spingono la ripresa del settore. Per supportare i primi bandi previsti dal Pnrr per l’agricoltura, Intesa Sanpaolo mette a disposizione delle piccole e medie imprese associate a Coldiretti un plafond di 3 miliardi di euro di finanziamenti. Lo prevede un accordo siglato oggi a Roma tra la Banca e l’associazione degli agricoltori.

Fonte: FIRSTonline.

 

Intesa Sanpaolo e Coldiretti: fondi per 3 miliardi a supporto del Pnrr per l'agricoltura - Il Sole 24 ORE.

Il primo bando mira a favorire la produzione di energia da fonti rinnovabili, poi si punta a favorire i contratti di filiera e incentivare l’agrotech. Intesa Sanpaolo ha siglato con Coldiretti un accordo che prevede un plafond di 3 miliardi di euro per le piccole e medie imprese associate, a supporto dei primi bandi previsti dal Pnrr per il settore. Le aree di intervento dell’accordo, illustrato il 9 giugno a Roma, riguardano tutte le misure attraverso cui attuare il programma del Pnrr a sostegno dell’agrosistema italiano, dai primi bandi relativi ai “Parco agrisolare” e all’”Innovazione e meccanizzazione”, agli interventi per una migliore gestione delle risorse idriche, per lo sviluppo della logistica e della capacità di stoccaggio e soprattutto per i contratti di filiera.

Fonte: Il Sole 24 Ore.

 

Sostegno alle catene di approvvigionamento, il Piano Usa - AgroNotizie - Economia e politica.

Annunciato il varo di un pacchetto di oltre 2 miliardi di dollari per rafforzare le catene alimentari, messe a dura prova dal covid-19 e dagli effetti del conflitto in Ucraina. Sullo sfondo resta l'incognita se non fosse stato meglio investire per un programma di educazione alimentare come attività parallela essenziale per ridurre il fenomeno dell'obesità che negli Stati Uniti è tutt'altro che banale, ma il dato di fatto è che gli Usa hanno annunciato il varo di un pacchetto di oltre 2 miliardi di dollari per rafforzare le catene di approvvigionamento, messe a dura prova in questi ultimi due anni dal covid-19 e oggi in parte tornate in tensione per gli effetti dell'invasione russa in Ucraina, che hanno messo a soqquadro gli scambi internazionali.

Fonte: AgroNotizie - Image Line

 

Pnrr, Coldiretti e Intesa San Paolo siglano accordo da tre miliardi.

Tra le prime misure l'anticipazione dei contributi a fondo perduto previste dai bandi "Parco Agrisolare” e “Innovazione e meccanizzazione dei frantoi oleari". Iniziative per cogliere le opportunità del Pnrr attraverso strumenti dedicati per accedere agli incentivi pubblici. Tra le prime misure l’anticipazione dei contributi a fondo perduto previste dai bandi “Parco Agrisolare” e “Innovazione e meccanizzazione dei frantoi oleari”. Valorizzazione delle Made in Italy attraverso il Programma Sviluppo Filiere della banca che valorizza l’appartenenza delle pmi alla filiera produttiva con migliori condizioni di accesso al credito. E poi la piattaforma Incent Now per essere informati in tempo reale sulle principali agevolazioni previste dal Pnrr, finanziamenti per la transizione green con sconti in funzione del raggiungimento di obiettivi Esg e credito fino a 30 anni con importo fino al 100% della spesa e incentivi all’imprenditoria giovanile.

Fonte: Terra e Vita - Edagricole.

 

Tre miliardi a sostegno dell'agricoltura: c'è l'accordo tra Intesa Sanpaolo e Coldiretti - Targatocn.it.

A supporto del PNRR per le imprese associate. Tra le prime misure l’anticipazione dei contributi a fondo perduto per valorizzare il Made in Italy. Siglato un accordo tra Intesa Sanpaolo e Coldiretti per il rilancio dell’agricoltura che prevede un plafond di 3 miliardi di euro per le piccole e medie imprese associate, a supporto dei primi bandi previsti dal PNRR per il settore. Intesa Sanpaolo e Coldiretti hanno deciso di avviare iniziative congiunte di sostegno ai bandi del PNRR con azioni che ne possano facilitare l’accesso alle aziende agricole, accompagnandole con strumenti dedicati messi a disposizione dalla banca, al fine di massimizzare l’intervento pubblico nel percorso verso nuovi modelli di agricoltura.

Fonte: Targato CN.

 

Truffa sui fondi per l'agricoltura a Catanzaro, tutti gli inganni dei sei indagati (NOMI) | Calabria7.

Una serie di denunce e querele strumentali alla risoluzione di una controversia di natura civilistica riguardante un terreno, che ha consentito alla Procura di Catanzaro di far luce su una serie di raggiri per ottenere fondi comunitari per l’agricoltura. Una truffa tentata e consumata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, che ha portato gli uomini della Squadra mobile di Catanzaro a notificare un’ordinanza vergata dal gip Gabriella Pede, del divieto temporaneo  di esercitare l’attività di impresa agricola per 12 mesi nei confronti di Violante Susanna, 73 anni di Catanzaro, Francesca Lombardo, 64 anni, residente a Petilia Policastro e  Domenico Vincenzo Nicolazzi, 64 anni di Petilia Policastro, disponendo nei confronti di Enza Aurea, 49 anni, di Cariati, responsabile Caa Coldiretti Crotone, la la misura del divieto temporaneo di esercitare la professione di responsabile dell’Ente per la durata di sei mesi. Il gip inoltre su richiesta del sostituto procuratore Francesco Bordonali ha contestualmente disposto il sequestro preventivo di 8.175,73 euro nei confronti di Susanna Violante e di 8.363,40 per Francesca Lombardo e Domenico Vincenzo Nicolazzi da eseguirsi sui rapporti bancari e sui beni nella loro disponibilità.

Fonte:  Calabria7.

 

Agricoltura, raggiunta intesa su programmazione Feasr 2023-2027. Scilla: "Bandi a fine estate"..

“Buone notizie dalla Commissione Politiche Agricole: raggiunta l’intesa sul riparto delle risorse finanziarie per il nuovo periodo di programmazione 2023-2027″. A dichiararlo è l’assessore regionale all’Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea, Toni Scilla. I bandi per l’agricoltura in Sicilia dovrebbero arrivare già a fine estate. Bandi agricoltura in Sicilia: il commento di Scilla

“Sarà possibile attivare i relativi bandi già alla fine dell’estate, dando subito nuove opportunità agli imprenditori agricoli siciliani”, afferma il rappresentante del governo Musumeci.

Fonte: QdS.

 

Accordo Intesa-Coldiretti, 3 miliardi per i bandi in agricoltura - Lavoratori e imprese - Ansa.

Intesa Sanpaolo ha siglato con Coldiretti un accordo che prevede un plafond di 3 miliardi di euro per le piccole e medie imprese associate, a supporto dei primi bandi previsti dal Pnrr per il settore. Le aree di intervento dell'accordo riguardano tutte le misure attraverso cui attuare il programma delineato dal Pnrr a sostegno dell'agrosistema italiano, a partire dai primi bandi relativi ai "Parco agrisolare" e all'"Innovazione e meccanizzazione", ma anche gli interventi per una migliore gestione delle risorse idriche, per lo sviluppo della logistica e della capacità di stoccaggio e soprattutto per i contratti di filiera. "Il nostro gruppo, che collabora da anni con Coldiretti, vuole porsi come acceleratore del Pnrr, sia favorendo l'accesso alle misure pubbliche sia con propri strumenti, mettendo a disposizione risorse dedicate insieme ai professionisti della propria Direzione Agribusiness, il centro di eccellenza del gruppo dedicato all'agricoltura", ha dichiarato il responsabile Divisione banca dei territori di Intesa Sanpaolo, Stefano Barrese.

Fonte: Ansa.

 

Agricoltura, via libera ai contributi ai produttori di vino che esercitano attività agrituristica - ItaliaOggi.it.

Via libera della Conferenza Stato-Regioni allo schema di decreto del ministero dell'agricoltura, di concerto con il ministero del turismo, relativo a criteri e modalità per l'assegnazione di contributi a favore dei produttori di vino DOP, IGP e biologico che esercitano anche attività agrituristica e enoturistica, per favorire la promozione dei territori, anche in chiave turistica. È stata raggiunta l'intesa in Conferenza Stato-Regioni su una serie di provvedimenti fortemente voluti dal Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Stefano Patuanelli e destinati al sostegno e allo sviluppo delle filiere agricole, con il via libera a una serie di modifiche relative al Piano straordinario per la rigenerazione olivicola della Puglia e alle modalità per l'assegnazione dei contributi a favore dei produttori di vino DOP, IGP e biologico.

Fonte: ItaliaOggi.

 

Pnrr, Banca Intesa e Coldiretti stipulano accordo da 3 miliardi - AgroNotizie - Economia e politica.

Alle imprese agricole aderenti all'Organizzazione agricola riservato l'ingente plafond per anticipare gli investimenti che saranno poi coperti dai fondi Pnrr. Disponibili anche strumenti informativi sui bandi, sarà valorizzata l'appartenenza a filiere. Banca Intesa Sanpaolo e Coldiretti hanno siglato il 9 giugno scorso un importante accordo per il rilancio dell'agricoltura che prevede un plafond di 3 miliardi di euro per le piccole e medie imprese associate, a supporto dei primi bandi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per il settore. Nella Sala delle Statue di Palazzo Rospigliosi, si è tenuto un convegno per presentare l'accordo, al quale è stato presente il ministro alle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli.

Fonte: AgroNotizie - Image Line.

 

Grazie per l’ascolto, vi ricordiamo che i finanziamenti per l’agricoltura, sono stati offerte da Fare Cantina, impianti completi di confezionamento e imbottigliamento del vino.

 

A risentirci a domani.

Leave a comment

Tenute agricole 24 presenta finanziamenti e bandi per l’agricoltura 27 maggio 2022!

Buongiorno,

Tenute agricole 24 presenta bando per l’agricoltura 27 maggio 2022!

 

Agricoltura: E-R, bando da 4,5 mln per innovazione comparto - Mondo Agricolo - ANSA.it.

L'Emilia-Romagna promuove un bando da 4,5 milioni di euro per finanziare gruppi operativi e progetti di cooperazione in agricoltura, con l'obiettivo di innovare il comparto agricolo e migliorare la gestione delle acque. Il finanziamento è reso possibile dal Programma di sviluppo rurale. Nel periodo 2014-2022, comunica viale Aldo Moro, il finanziamento regionale dedicato all'innovazione è di circa 50 milioni, pari al 4,6% della spesa pubblica, contro l'1,6% della media italiana.

Fonte: ANSA.it.

 

Agricoltura, il Piano di sviluppo rurale promuove l'innovazione: bando da 4,5 milioni - PiacenzaSera.

La Regione Emilia-Romagna conferma e rilancia il proprio impegno per l’innovazione in agricoltura. Grazie al Programma di Sviluppo Rurale (Misura 16), un nuovo bando mette a disposizione oltre 4,5 milioni di euro per finanziare gruppi operativi e progetti di cooperazione. Obiettivo, appunto, l’innovazione del comparto agricolo. Il finanziamento regionale complessivo dedicato all’innovazione nella programmazione 2014-2022 è di circa 50 milioni, pari al 4,6% della spesa pubblica, contro l’1,7% della media italiana. Una scelta in coerenza con la strategia della Unione europea, che nell’ambito del Piano di sviluppo rurale promuove questi processi di innovazione.

Fonte: PiacenzaSera.

 

Innovazione e sostenibilità in agricoltura: bando da 4,5 milioni di euro - Libertà Piacenza.

Grazie al Programma di Sviluppo Rurale (Misura 16), un nuovo bando della Regione Emilia Romagna mette a disposizione oltre 4,5 milioni di euro per finanziare gruppi operativi e progetti di cooperazione. Obiettivo l’innovazione del comparto agricolo. Il finanziamento regionale complessivo dedicato all’innovazione nella programmazione 2014-2022 è di circa 50 milioni, pari al 4,6% della spesa pubblica, contro l’1,7% della media italiana. Una scelta in coerenza con la strategia della Unione europea, che nell’ambito del Piano di sviluppo rurale promuove questi processi di innovazione.

Fonte: Libertà.

 

Agricoltura, al via il bando per la progettazione di opere irrigue - IlCuoioInDiretta - Cuoio in diretta.

Un milione e 200 mila euro stanziati dai fondi di coesione europei e nazionale per finanziare i progetti degli enti. Dal 26 maggio e fino al 20 giugno i consorzi di bonifica della Toscana potranno presentare domanda per partecipare al bando emanato dalla regione che consente di accedere a finanziamenti erogati a sostegno della progettazione di opere irrigue. Grazie alla progettazione avanzata che sarà possibile elaborare con i fondi del bando (1 milione e 200mila la dotazione complessiva), gli enti irrigui saranno nella condizione di accedere ai finanziamenti messi a disposizione dai fondi di coesione europei o nazionali (legge regionale 54 del 2021). Si tratta di un contributo che la Regione anticipa agli enti irrigui, che potranno recuperare e rimborsare i fondi al bilancio regionale qualora fosse finanziata l’esecuzione dell’intervento progettato.

Fonte: Cuoio in diretta.

 

Ricerca, energia e agricoltura: sprint sui bandi per le imprese - Il Sole 24 ORE.

Ricerca, filiere produttive, imprese femminili, agricoltura, energia: si entra nella fase decisiva dei bandi di gara del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) rivolti alle imprese, in particolare alle Pmi. In queste settimane sono state avviate alcune delle principali procedure in programma, altre sono in partenza. L’11 aprile si è aperto lo sportello relativo ai nuovi contratti di sviluppo per sei filiere produttive strategiche (3,1 miliardi di cui 1,7 a valere sul Pnrr). Le filiere individuate dal ministero dello Sviluppo economico (Mise) sono agroindustria; design-moda-arredo; automotive; microelettronica e semiconduttori; metallo ed elettromeccanica; chimica/farmaceutica. L’obiettivo è arrivare entro il 2025 a 40 contratti firmati.

Fonte: Il Sole 24 Ore.

 

Nuove imprese agricole in Puglia, c'è il bando da 55 milioni di euro - Bari Today.

La Regione Puglia ha messo a disposizione 55 milioni di euro per sostenere l'insediamento di almeno 1.000 nuovi agricoltori tra i 18 e i 41 anni che hanno deciso di scommettere sulla campagna. Il bando, che sarà pubblicato nei prossimi giorni, è stato reso possibile in virtù delle nuove risorse stanziate dall’Unione Europea a favore dei Programmi di Sviluppo Rurale regionali  per le annualità 2021 e 2022.  “Con questo avviso pubblico – sottolinea il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano – diamo forza in maniera diretta e tangibile ai tanti giovani che già si impegnano per un’agricoltura sostenibile, innovativa e capace di mantenere e rafforzare i legami con la Terra. È un atto di grande fiducia verso questo capitale umano ed economico, fondamentale per un’idea condivisa di futuro dei nostri territori”.

Fonte: Bari Today.

 

dalleRegioni - Emilia - Romagna - Agricoltura. Il Piano di sviluppo rurale promuove l'innovazione".

Il Piano di sviluppo rurale promuove l’innovazione: bando da 4,5 milioni di euro per la sostenibilità e migliorare la gestione dell’acqua in agricoltura. Domande entro il 16 settembre. Complessivamente la Regione nel periodo 2014-2022 ha finanziato i processi innovativi con circa 50 milioni di euro. La Regione Emilia-Romagna conferma e rilancia il proprio impegno per l’innovazione in agricoltura. Grazie al Programma di Sviluppo Rurale (Misura 16), un nuovo bando mette a disposizione oltre 4,5 milioni di euro per finanziare gruppi operativi e progetti di cooperazione. Obiettivo, appunto, l’innovazione del comparto agricolo. Il finanziamento regionale complessivo dedicato all’innovazione nella programmazione 2014-2022 è di circa 50 milioni, pari al 4,6% della spesa pubblica, contro l’1,7% della media italiana. Una scelta in coerenza con la strategia della Unione europea, che nell’ambito del Piano di sviluppo rurale promuove questi processi di innovazione.

Fonte: Regioni.it.

 

PSR: in pubblicazione bando giovani agricoltori da 55 milioni | Telerama News.

Finalmente è in pubblicazione il bando tanto atteso per i giovani agricoltori, la misura 6.1 del Psr Puglia. L’avviso pubblico, destinato ad imprenditori agricoli tra i 18 e i 41 anni, nei prossimi giorni sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia. L’investimento del Programma di Sviluppo Rurale pugliese su questa misura è pari a 55 milioni di euro, che provengono dalle nuove risorse stanziate dall’Unione Europea per i Psr per il 2021 e il 2022, nell’ambito del piano Next Generation EU.

Fonte: Telerama News.

 

Nord Italia, finanziamenti per filiera corta e agriturismi - AgroNotizie - Economia e politica.

Contributi Psr in arrivo per sostenere la filiera corta in Lombardia, mentre in Liguria un nuovo bando di finanziamenti sarà per agriturismi, fattorie didattiche e agricoltura sociale. Filiera corta, agriturismi, agricoltura sociale. Questi i focus su cui si concentrati gli ultimi bandi Psr al Nord Italia. Lombardia e Liguria in pole.  Via libera dalla Regione Lombardia a uno stanziamento di 1,5 milioni di euro, all'interno dell'ambito del Programma di Sviluppo Rurale, per un finanziamento di otto progetti di filiera corta, al fine di sostenere le aggregazioni di imprese agricole che si organizzano per vendere direttamente i propri prodotti. L'obiettivo del bando è proprio quello di promuovere accordi di partnership tra imprese agricole per ridurre le fasi di intermediazione commerciale, puntando ad accrescere la competitività delle aziende della filiera agroalimentare con un collegamento diretto verso il consumatore finale.

Fonte: AgroNotizie - Image Line.

 

Psr Marche, la Regione si impegna a pagare tutte le domande del Bando Investimenti - AgroNotizie.

"In molti casi, le aziende del comparto agricolo cercano di accedere al credito con la richiesta di finanziamenti che, almeno in parte, Le Marche si impegnano a pagare tutte le domande ammissibili che sono arrivate per il Bando Investimenti del Psr, attivato sulla Sottomisura 4.1. Un totale di oltre 400 domande inviate e che l'assessore regionale all'Agricoltura Mirco Carloni ha annunciato di poter pagare tutte, con una disponibilità totale di 30 milioni di euro e di poter anche aprire un nuovo bando con le economie ricavate e recuperate.

Fonte: AgroNotizie - Image Line.

 

Finanziamenti per l’agricoltura

 

Contratti di filiera, pubblicato il quinto bando da 1,2 miliardi - AgroNotizie - Economia e politica.

Se valutate finanziabili dovranno essere tutte pagate. Dopo la Regione aprirà subito un nuovo bando per accogliere nuove domande. Per l'assessore Carloni fondamentale evitare deroghe e attese e far diventare il Psr uno strumento affidabile su cui contare.

Fonte: AgroNotizie - Image Line.

 

Nuovo Bonus Agricoltura 2022: credito fino a 50mila euro - PMI.it.

Le reti di imprese agricole che hanno realizzato nel 2021 investimenti digitali per abilitare o potenziare il commercio elettronico, per ottenere la relativa agevolazione (il credito d’imposta al 40% previsto dalla Manovra dello scorso anno), devono inviare domanda dal prossimo 20 settembre utilizzando la nuova modulistica appena pubblicata. Vediamo come funziona e chi può accedervi. Il bonus agricoltura, lo ricordiamo, è stato introdotto dal comma 131 della legge 178/2020 (la Legge di Bilancio 2021) e incentiva gli investimenti sostenuti per la realizzazione o l’ampliamento di infrastrutture informatiche finalizzate al potenziamento del commercio elettronico.

Fonte: PMI.it.

 

Nord Italia, finanziamenti per filiera corta e agriturismi - AgroNotizie - Economia e politica.

Contributi Psr in arrivo per sostenere la filiera corta in Lombardia, mentre in Liguria un nuovo bando di finanziamenti sarà per agriturismi, fattorie didattiche e agricoltura sociale.  Filiera corta, agriturismi, agricoltura sociale. Questi i focus su cui si concentrati gli ultimi bandi Psr al Nord Italia. Lombardia e Liguria in pole. Via libera dalla Regione Lombardia a uno stanziamento di 1,5 milioni di euro, all'interno dell'ambito del Programma di Sviluppo Rurale, per un finanziamento di otto progetti di filiera corta, al fine di sostenere le aggregazioni di imprese agricole che si organizzano per vendere direttamente i propri prodotti. L'obiettivo del bando è proprio quello di promuovere accordi di partnership tra imprese agricole per ridurre le fasi di intermediazione commerciale, puntando ad accrescere la competitività delle aziende della filiera agroalimentare con un collegamento diretto verso il consumatore finale.

Fonte: AgroNotizie - Image Line.

 

Agricoltura: definiti criteri finanziamento realtà in crisi per guerra - TriestePrima.

Nel rispetto delle nuove regole derivanti dal Quadro temporaneo europeo sugli aiuti di Stato relativi al conflitto russo-ucraino, oggi sono stati approvati dalla Giunta regionale i criteri e le modalità per la concessione dei finanziamenti in favore di quelle realtà, come quelle del settore lattiero caseario, che stanno soffrendo di più le conseguenze della guerra scoppiata alle porte dell'Europa. Lo afferma l'assessore alle Risorse agroalimentari, forestali, ittiche e montagna dopo l'approvazione, questa mattina, di una apposita delibera di Giunta.

Fonte:  TriestePrima.

 

Agricoltura, al via il bando per la progettazione di opere irrigue - IlCuoioInDiretta - Cuoio in diretta.

Dal 26 maggio e fino al 20 giugno i consorzi di bonifica della Toscana potranno presentare domanda per partecipare al bando emanato dalla regione che consente di accedere a finanziamenti erogati a sostegno della progettazione di opere irrigue. Grazie alla progettazione avanzata che sarà possibile elaborare con i fondi del bando (1 milione e 200mila la dotazione complessiva), gli enti irrigui saranno nella condizione di accedere ai finanziamenti messi a disposizione dai fondi di coesione europei o nazionali (legge regionale 54 del 2021). Si tratta di un contributo che la Regione anticipa agli enti irrigui, che potranno recuperare e rimborsare i fondi al bilancio regionale qualora fosse finanziata l’esecuzione dell’intervento progettato.

Fonte: Cuoio in diretta.

 

Quasi 7 miliardi di euro di crediti durante il Covid, ora si apre sfida finanziamenti ordinari per ....

“Consentire l’accesso dell’agricoltura allo strumento principale per fare credito, ossia la garanzia pubblica, al pari degli altri settori. Erano questI gli obiettivi prefissati con la modifica normativa al Dl Cura Italia che ha permesso l’accesso diretto al Fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese di Mediocredito centrale alle imprese agricole, della pesca o dell’acquacoltura. Dall’effettiva operatività nel luglio 2020 a oggi, sono stati erogati finanziamenti dagli istituti di credito, garantiti dallo Stato, per oltre 5,6 miliardi di euro in risposta a 33mila domande. A ciò si aggiungono 1,2 miliardi di euro per moratorie sul credito (44mila domande) garantite sempre dal Fondo di Garanzia per le PMI”. Lo dichiara il deputato Giuseppe L’Abbate, esponente M5S in commissione Agricoltura e promotore del ‘Progetto Credito’ quando era sottosegretario al Ministero delle Politiche agricole durante il Governo Conte II..

Fonte:  Sicilia Agricoltura.

 

Ricerca, energia e agricoltura: sprint sui bandi per le imprese - Il Sole 24 ORE.

Ricerca, filiere produttive, imprese femminili, agricoltura, energia: si entra nella fase decisiva dei bandi di gara del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) rivolti alle imprese, in particolare alle Pmi. In queste settimane sono state avviate alcune delle principali procedure in programma, altre sono in partenza. Nuovi contratti di sviluppo per sei filiere produttive strategiche. L’11 aprile si è aperto lo sportello relativo ai nuovi contratti di sviluppo per sei filiere produttive strategiche (3,1 miliardi di cui 1,7 a valere sul Pnrr). Le filiere individuate dal ministero dello Sviluppo economico (Mise) sono agroindustria; design-moda-arredo; automotive; microelettronica e semiconduttori; metallo ed elettromeccanica; chimica/farmaceutica. L’obiettivo è arrivare entro il 2025 a 40 contratti firmati.

Fonte: Il Sole 24 Ore.

 

Agricoltura - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Notizie dalla Giunta.

Nel rispetto delle nuove regole derivanti dal Quadro temporaneo europeo sugli aiuti di Stato relativi al conflitto russo-ucraino, oggi sono stati approvati dalla Giunta regionale i criteri e le modalità per la concessione dei finanziamenti in favore di quelle realtà, come quelle del settore lattiero caseario, che stanno soffrendo di più le conseguenze della guerra scoppiata alle porte dell'Europa. Lo afferma l'assessore alle Risorse agroalimentari, forestali, ittiche e montagna dopo l'approvazione, questa mattina, di una apposita delibera di Giunta. Con questo provvedimento i finanziamenti potranno essere erogati dal Fondo di rotazione in agricoltura per l'anticipazione delle spese di conduzione aziendale delle imprese di allevamento del comparto zootecnico da latte. Nei casi in cui nello stesso settore le difficoltà risultino accentuate al punto da pregiudicare la continuità dell'attività, queste risorse serviranno a garantire il fabbisogno di liquidità destinato al mantenimento della produzione da parte di operatori delle filiere di trasformazione e commercializzazione che in Friuli Venezia Giulia utilizzano il latte degli stessi allevamenti.

Fonte: Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Notizie dalla Giunta.

 

Bruxelles sblocca 1,2 miliardi di aiuti ad agricoltura e pesca per crisi ucraina - FASI.biz.

Commissione europea ha autorizzato il regime quadro di aiuti di Stato che permetterà all'Italia di concedere agevolazioni per un totale di 1,2 miliardi di euro alle imprese dei settori agricoltura, silvicoltura, pesca e acquacoltura danneggiate dalle conseguenze della guerra in Ucraina. Gli aiuti alle imprese agroalimentari italiani sono stati approvati da Bruxelles ai sensi Quadro temporaneo di crisi per gli aiuti di Stato, il nuovo Temporary framework adottato dalla Commissione europea il 23 marzo 2022 in risposta alla crisi scatenata dalla guerra in Ucraina, sul modello di quanto già realizzato per la pandemia da Covid-19. "Il regime da 1,2 miliardi di euro consentirà all'Italia di sostenere i settori dell'agricoltura, della silvicoltura, della pesca e dell'acquacoltura colpiti dall'aumento dei costi dei fattori di produzione causato dall'invasione russa dell'Ucraina e dalle relative sanzioni”, ha commentato la vicepresidente esecutiva responsabile della politica di concorrenza, Margrethe Vestager, confermando l'impegno a garantire sostegno alle imprese e insieme parità di condizioni nel mercato unico.

Fonte: FASI.biz.

 

60 milioni per l'agricoltura friulana congelati dalle bizze delle Regioni del Sud: scoppia la protesta.

Nel congelatore ci sono sessanta milioni di euro. Tutti destinati a progetti che potrebbero far fare all’agricoltura del Friuli Venezia Giulia un salto di qualità, un passo verso il futuro. E che allo stesso tempo darebbero una mano a tamponare il problema dello spreco di acqua durante i mesi estivi, tema più che mai attuale vista l’emergenza idrica che ha convinto la Regione a convocare un tavolo tecnico con i consorzi. Il problema qual è, quindi? Quei sessanta milioni figli del Piano nazionale di resilienza e ripartenza, sono bloccati dalle Regioni del Sud Italia, che inizialmente escluse dai “premi” ora hanno alzato le barricate. E dal Friuli ora si leva la protesta.

Fonte: Il Gazzettino.

 

Sabato l'incontro a Cetara per le nuove opportunità di finanziamento all'agricoltura - Positanonews.

Sabato l’incontro a Cetara per le nuove opportunità di finanziamento all’agricoltura. Sabato prossimo, 28 maggio 2022, alla Sala Benincasa di Cetara, dalle ore 10.00, saranno presentate le nuove opportunità di finanziamento all’agricoltura in Costa d’Amalfi. L’incontro, riservato ai coltivatori, avrà come tema principale quello di accedere a nuovi finanziamenti rientranti nel piano di sviluppo rurale 2014/2022 a sostegno dello sviluppo sostenibile del territorio. Si tratta di finanziamenti per il ripristino degli elementi strutturali dei terrazzamenti e ciglionamenti esistenti, ammalorati o parzialmente crollati, nei terreni agricoli delle zone di grande pregio naturale, paesaggistico e ambientale della Regione Campania.

Fonte: Positano News.

 

Grazie per l’ascolto, vi ricordiamo che i finanziamenti per l’agricoltura, sono stati offerte da Fare Cantina, impianti completi di confezionamento e imbottigliamento del vino.

 

A risentirci a domani.

Leave a comment

CORAGGIO E PIANIFICAZIONE STRATEGICA, QUESTO PNRR NON SERVE PIU’

Il grido del tessuto produttivo nell'evento di AEPI che annuncia anche tre proposte di legge di iniziativa popolare.

CORAGGIO E PIANIFICAZIONE STRATEGICA, QUESTO PNRR NON SERVE PIU'

«Occorre una vera pianificazione strategica, non si può proseguire con la logica dell'assistenzialismo. E poi dobbiamo essere coraggiosi nel dire che l'attuale PNRR, pensato prima dell'emergenza Ucraina, è già superato». Così il presidente della Confederazione AEPI, Mino Dinoi, in occasione della giornata dedicata al Piano nazionale di Ripresa e Resilienza alla presenza di esponenti di partito, ministri, associazioni, mondo economico e sindacale. Un parterre di ospiti di alto livello si è confrontato a Roma, nella sede dell'AdnKronos, in occasione dell'evento "PNRR: priorità e futuro dell'Italia".

Tra questi: Giuseppe Conte, Giorgia Meloni, Francesco Boccia, in collegamento da Strasburgo Carlo Calenda e in collegamento da Bruxelles Antonio Tajani.

«Le piccole e micro imprese e i professionisti continuano a pagare un prezzo troppo alto. Puntualmente, sembriamo dimenticare quelle eccellenze che fanno grande il nostro Paese. Stesso discorso per i piccoli comuni, grandi esclusi da questo atteso Piano e che rischiano di rimanere indietro ed è sotto gli occhi di tutti. Superiamo i tecnicismi e diamo nuovo slancio e nuovo valore alla politica affinché possa finalmente prendere le redini di una programmazione lungimirante».

Dalla Confederazione, inoltre, una spinta propulsiva attraverso tre proposte di legge di iniziativa popolare– depositate martedì- su lavoro e voucher, istituzione di un ministero del made in Italy, edilizia e detrazioni fiscali attraverso un testo unico.

Per quanto riguarda i bonus edilizi si chiede l'emanazione di un testo unico in cui definire le diverse tipologie di intervento ammesse alla detrazione, i soggetti beneficiari, i requisiti di accesso, i limiti di spesa, le modalità di pagamento e di fruizione del credito o di opzione per lo sconto in fattura e, inoltre, la determinazione triennale- in sede di legge di bilancio- della percentuale di spesa detraibile, in relazione all'intervento.

Sulla richiesta di istituire un ministero del Made in Italy, con portafoglio, continua il pressing di AEPI affinché ci sia un'unica regia che tuteli e valorizzi quelle eccellenze che tutto il mondo riconosce. Sono anni che la Confederazione porta avanti questa battaglia, consapevole che possa essere una svolta per export e internazionalizzazione.

Infine, altro tema strategico: i rapporti di lavoro a tempo determinato o occasionali e la modalità di determinazione del reddito da lavoro dipendente, alla luce della carenza di personale nei settori turismo e servizi. Si chiede di ampliare da 12 a 24 mesi la durata massima del contratto, prevedendo la possibilità di successivi rinnovi. Le modifiche porterebbero dal 20 al 30 per cento – rispetto ai lavoratori stabili impiegati –  il numero massimo di contratti a tempo determinato attivabili da un'azienda, escludendo dal computo chi ha oltre 40 anni (anziché 50 come previsto attualmente). Inoltre si chiede di introdurre due tipi di voucher (con aumento della retribuzione oraria netta a le quota di contributi Inps) per le aziende sino a 5 dipendenti, con procedure più snelle e la possibilità di far emergere il lavoro sommerso.

«Queste proposte di legge- conclude Dinoi- sono per noi fondamentali perché rispondono alle esigenze del tessuto produttivo. Da questo momento parte la nostra campagna di comunicazione e di presenza nei territori per la raccolta firme. La nostra Confederazione, a tutti i livelli- provinciale, regionale e nazionale- è pronta a muoversi, con l'auspicio di ottenere consensi anche dai tanti esponenti politici presenti oggi al tavolo»

Leave a comment

Finanziamenti per l’agricoltura 13 aprile 2022!

Buongiorno,

Wine Idea presenta i finanziamenti per l’agricoltura 13 aprile 2022!

 

 Finanziamenti a fondo perduto per agricoltura disponibili nel 2022 | BusinessOnLine.it.

Sono sempre più i finanziamenti a fondo perduto per tante esigenze e categorie disponibili nel settore dell'agricoltura: quali sono e come averli. Sono diversi gli incentivi disponibili attualmente per lavori del settore agricolo tra cui anche diverse forme di finanziamento a fondo perduto per incentivare le imprese dell’agricoltura. E’, infatti, possibile richiedere sia finanziamenti a fondo perduto in agricoltura per giovani di età compresa tra i 18 e i 36 anni e sia finanziamenti a fondo perduto Inail per agricoltura.

Fonte: BusinessOnline.it.

 

Agevolazioni e bonus per comprare macchinari, strumenti, prodotti e terreni agricoli nel 2022.

Da bonus trattori 2022 a nuovo credito di imposta per acquisto carburante per macchine agricole: quali sono i bonus disponibili per comprare macchinari, strumenti, prodotti e terreni agricoli. Diverse sono agevolazioni e bonus disponibili quest’anno per comprare macchinari, strumenti, prodotti e terreni agricoli, come Bonus trattori 2022, Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi ordinari e in tecnologia 4.0., Credito Mezzogiorno, Credito d’imposta per l’acquisto di carburante macchine agricole 2022, agevolazioni e finanziamenti Ismea per comprare terreno agricolo nel 2022.

Fonte: BusinessOnline.it.

 

Finanziamenti dalle Regioni: novità in Sicilia, Marche, Liguria e Toscana - Ruminantia.

Sicilia: 33 milioni ai Gal. “Il governo Musumeci continua a dare linfa ai territori rurali con circa 33 milioni di euro ripartiti tra i Gal siciliani. Si tratta delle risorse aggiuntive assegnate alla misura 19 del Programma di Sviluppo Rurale della Sicilia grazie alla proroga delle attività per le annualità 2021 e 2022“. Lo dichiara l’assessore regionale dell’agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea, Toni Scilla. “Abbiamo voluto ripartire le risorse tenendo conto di alcuni criteri che valorizzano il lavoro svolto da ogni singolo Gal –  spiega l’assessore regionale – , infatti, solo una piccola parte pari a circa il 20 per cento è stata distribuita con i criteri storici del 2016, mentre la metà delle risorse ha tenuto conto della performance di ogni singolo Gal, basata sulle graduatorie approvate, sugli impegni emessi e sulla spesa pubblica erogata; l’ulteriore quota pari al 20 per cento circa è stata assegnata a 10 progetti ritenuti di grande qualità per gli aspetti legati all’innovazione e alle ricadute sui territori di attuazione”.

Fonte: Ruminantia.

 

Assicurazioni agricole agevolate: le novita' del Piano di gestione dei rischi 2022 - FASI.biz.

Pubblicato il decreto del Mipaaf del 31 marzo 2021 che detta la disciplina in materia di sostegno pubblico alla gestione del rischio in agricoltura a valere sui fondi europei per lo sviluppo rurale per la campagna 2022. Guida alle assicurazioni agricole ammesse ai contributi PSR.

Fonte: FASI.biz.

 

Guerra, fondi del Feasr e sicurezza alimentare, le ultime dal Consiglio Ue - AgroNotizie.

Il conflitto in Ucraina rimane al centro del Consiglio Ue Agricoltura, ma spazio anche alla revisione della normativa Lulucf e al Piano di Azione di sequestro del carbonio dal suolo. Ucraina sempre al centro del Consiglio Ue Agricoltura. Dopo i 500 milioni di euro a sostegno degli agricoltori europei, 12 Paesi tra cui l'Italia chiedono di poter utilizzare anche i fondi del Secondo Pilastro della Politica Agricola Comune (Pac), il Fondo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (Feasr).

Fonte: AgroNotizie - Image Line.

 

Politica agricola, la svolta che non c'è - AgroNotizie.

Il 7 aprile 2022 al Consiglio Agricolo Ue le proposte dell'Italia che cercano di dare ossigeno alle imprese agricole. Ma la Commissione è impegnata su altri dossier: revisione della direttiva sull'inquinamento delle stalle e del Psn italiano. Una nuova politica agricola in Europa e in Italia - vista come necessaria data la nuova pesante crisi innescata dalla guerra in Ucraina - risiede certamente nelle speranze degli agricoltori, ma la reale dinamica dei fatti è condizionata dall'Unione Europea, che si muove al lento ritmo scandito solo dall'urgenza di rispondere alle scadenze della programmazione, ormai innervata sui principi del Farm to Fork e del Green Deal. E con un livello di immaginazione delle misure ben diverso da quello manifestato dalla base: organizzazioni agricole e assessori all'Agricoltura delle regioni Italiane.

Fonte: AgroNotizie - Image Line Network.

 

Agricoltura: ipotesi bandi PSR per affrontare impatto guerra in Ucraina - FASI.biz.

Consiglio Agrifish, che il 7 aprile ha approvato le conclusioni sul sequestro del carbonio nei suoli agricoli e discusso l'impatto del conflitto in Ucraina sulla sicurezza alimentare, anche la richiesta di dodici paesi, tra cui l'Italia, di attivare un sostegno temporaneo eccezionale attraverso contributi a fondo perduto nell'ambito del FEASR.

Fonte: FASI.biz.

 

Regione, agricoltura: al via due bandi strategici da 7,2 milioni di euro | La Notizia Quotidiana.

Stanziamento per favorire la creazione di imprese agricole biologiche da parte dei giovani e nuove attività extra agricole nelle aree del “cratere” del sisma 2016. La giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Roberto Morroni, ha attivato due nuovi bandi del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2022: il primo, con una dotazione finanziaria di 6 milioni di euro, è relativo ad “Aiuti all’avviamento di impresa per i giovani agricoltori”; il secondo, con un plafond di 1,2 milioni di euro, interviene a “Sostegno, creazione, sviluppo delle imprese extra-agricole nei settori commerciale, artigianale, turistico, servizi, innovazione tecnologica”.

Fonte: La Notizia Quotidiana.

 

Prezzi d'affitto dei terreni agricoli, nel 2020 l'Italia segna il primato - AgroNotizie - Economia e politica.

Secondo gli ultimi dati Eurostat, 1 ettaro di terreno affittato è costato in media 837 euro all'anno. Ma la Penisola è anche tra i Paesi europei dove costa di più comprare un terreno. Nel 2020 l'Italia fa segnare il primato in Europa per i prezzi dei canoni d'affitto dei terreni nell'Unione Europea. In Friuli Venezia Giulia, Puglia, Veneto e Campania i prezzi più alti d'Europa. La pandemia ha rallentato le vendite, senza incidere particolarmente sui prezzi dei terreni affittati o venduti. L'Italia è anche tra i Paesi europei dove costa di più comprare un terreno.

Fonte: AgroNotizie - Image Line.

 

Nord Italia, biodiversità e biologico fanno il pieno dallo sviluppo rurale - AgroNotizie.

Bandi e risorse messi a disposizione in Liguria e in Emilia Romagna per l'agricoltura biologica, i pagamenti agroambientali e la zootecnia. Aiuti alla filiera della barbabietola da zucchero. Biologico, biodiversità, zootecnia sostenibile ma anche risorse per la filiera della barbabietola da zucchero. Ecco le ultime novità dal Nord Italia, con un focus in particolare su Emilia Romagna e Liguria. Psr 2 milioni di euro per biologico e zootecnia.

Fonte: AgroNotizie - Image Line.

[sPause sec=1 ePause]

 

bando agricoltura

 

Finanziamenti a fondo perduto per agricoltura disponibili nel 2022 | BusinessOnLine.it.

Sono diversi gli incentivi disponibili attualmente per lavori del settore agricolo tra cui anche diverse forme di finanziamento a fondo perduto per incentivare le imprese dell’agricoltura. E’, infatti, possibile richiedere sia finanziamenti a fondo perduto in agricoltura per giovani di età compresa tra i 18 e i 36 anni e sia finanziamenti a fondo perduto Inail per agricoltura. Il settore dell’agricoltura, nonostante le tante difficoltà economiche attuali, è sempre uno dei settori trainanti della nostra economia e che negli ultimi anni ha visto crescere l’interesse da parte di chi decide di dedicarsi a tale ambito lavorativo. E proprio a sostegno dell’avvio di attività relative all’agricoltura sono stati messi a punti diversi aiuti e finanziamenti a fondo perduto. Vediamo quali sono.

  • Finanziamenti a fondo perduto in agricoltura per giovani
  • Finanziamenti a fondo perduto Inail per agricoltura

Fonte: BusinessOnline.it.

 

Insediamento dei giovani in agricoltura: riapre il bando - Valledaostaglocal.it.

Le domande devono essere presentate, preferibilmente con posta elettronica certificata, all'indirizzo agricoltura@pec.regione.vda.it, entro venerdì 15 luglio 2022. L’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse naturali comunica che è stato riaperto il bando per l’intervento 6.1.1 del Programma di sviluppo rurale 2014/2022, relativo al primo insediamento di giovani agricoltori. Nello specifico, l’intervento 6.1.1 prevede l’erogazione di un sostegno, nella forma di un premio di importo minimo pari a 35mila euro, ai giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in una azienda agricola, a capo di un’impresa individuale o di una società.

Fonte: Valledaostaglocal.it.

 

AGRICOLTURA: BANDO PER COOPERAZIONE E DELIBERA CALAMITA' NATURALI.

Un Bando per il "Sostegno alla cooperazione tra piccoli operatori agricoli per organizzare processi di lavoro in comune" , per una spesa

Fonte: Radio Senise Centrale.

 

Programma di sviluppo rurale: riapre il bando per l'insediamento dei giovani in agricoltura..

L’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse naturali della Valle d’Aosta ha riaperto il bando per il primo insediamento di giovani agricoltori. Nello specifico, l’intervento prevede l’erogazione di un sostegno, nella forma di un premio di importo minimo pari a 35.000 euro, ai giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in una azienda agricola, a capo di un’impresa individuale o di una società. Quest’anno il bando introduce l’aumento dell’importo massimo concesso per l’avvio di una nuova azienda in contesti identificati come “aree rurali particolarmente marginali”, che da 40.000 sale a 50.000 euro. Le domande dovranno essere presentate, all’indirizzo agricoltura@pec.regione.vda.it, entro venerdì 15 luglio 2022.

Fonte:  Sardegnagolt.

 

Regione, agricoltura: al via due bandi strategici da 7,2 milioni di euro | La Notizia Quotidiana.

Stanziamento per favorire la creazione di imprese agricole biologiche da parte dei giovani e nuove attività extra agricole nelle aree del “cratere” del sisma 2016. La giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Roberto Morroni, ha attivato due nuovi bandi del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2022: il primo, con una dotazione finanziaria di 6 milioni di euro, è relativo ad “Aiuti all’avviamento di impresa per i giovani agricoltori”; il secondo, con un plafond di 1,2 milioni di euro, interviene a “Sostegno, creazione, sviluppo delle imprese extra-agricole nei settori commerciale, artigianale, turistico, servizi, innovazione tecnologica”.

Fonte: La Notizia Quotidiana.

 

Psr Umbria, il bando straordinario per il biologico - AgroNotizie - Economia e politica.

A disposizione fino a 900 euro ad ettaro per prolungare di 1 anno gli impegni quinquennali assunti con il bando del 2017. Scadenza il 16 maggio 2022. L'Umbria ha aperto i termini per presentare le domande di contributi per l'agricoltura biologica per il sesto anno di impegno per chi ha introdotto il metodo biologico con il bando del 2017. Gli impegni sarebbero stati quinquennali, ma con la proroga del Psr di 1 anno, sarà possibile richiedere il contributo anche per il 2022, mantenendo l'impegno a coltivare secondo i metodi dell'agricoltura biologica almeno fino a giugno 2023. Al bando possono partecipare tutti gli agricoltori singoli o associati dell'Umbria che conducano almeno un ettaro di superficie e che avevano assunto l'impegno quinquennali nel 2017.

Fonte:  AgroNotizie - Image Linet.

 

Riaperto il bando regionale per il sostegno economico a giovani agricoltori | AostaNews24.

L’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse naturali fa sapere che il bando per l'intervento 6.1.1 del Programma di sviluppo rurale 2014/2022, che prevede l'erogazione di un sostegno economico per l'importo minimo di 35.000 euro ai giovani agricoltori che s'insediano per la prima volta in un'azienda agricola (a capo di un'impresa individuale o società), è ufficialmente riaperto. Per l'anno 2022, il bando include un aumento dell'importo che sale da 40.000 euro a 50.000 euro - concesso per l'avvio di un'attività che sorge in un contesto identificato come "area rurale particolarmente marginale". Per la domanda è necessario compilare il modulo pubblicato nei canali tematici di 'Agricoltura e Europa' del sito regionale. La richiesta dev'essere presentata entro venerdì 15 luglio 2022 (preferibilmente con posta certificata) al seguente indirizzo di posta elettronica: agricoltura@pec.regione.vda.it . Per ulteriori informazioni è possibile contattare l'Ufficio giovani ai seguenti numeri di telefono: 0165 275239 o allo 0165 275285.

Fonte: AostaNews24.

 

agricoltura. prorogata la scadenza di due bandi psr. assessore caner, "modifica necessaria ....

Su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Federico Caner, la Giunta regionale ha approvato la delibera relativa al Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2014-2020 con la quale vengono modificati i termini di presentazione delle domande di aiuto. Si passa dai 120 giorni fissati inizialmente ai 165 giorni dalla data di pubblicazione dei bandi sul BUR regionale (10 dicembre 2021). La modifica riguarda il bando a valere sul tipo di intervento 4.1.1 “Investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali dell’azienda agricola - focus area 2A”. Con una precedente deliberazione la Giunta regionale ha portato a 165 giorni anche i termini di presentazione delle domande di aiuto a valere sul tipo di intervento 4.2.1 “Investimenti per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli”.

Fonte: Dettaglio articolo - Regione del Veneto.

 

Valle d'Aosta - Programma di sviluppo rurale: riapre il bando per l'insediamento dei giovani ....

L’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse naturali comunica che ha riaperto il bando per l’intervento 6.1.1 del Programma di sviluppo rurale 2014/2022, relativo al primo insediamento di giovani agricoltori. Nello specifico, l’intervento 6.1.1 prevede l’erogazione di un sostegno, nella forma di un premio di importo minimo pari a 35.000 euro, ai giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in una azienda agricola, a capo di un’impresa individuale o di una società. Quest’anno il bando introduce l’aumento dell’importo massimo concesso per l’avvio di una nuova azienda in contesti identificati come “aree rurali particolarmente marginali”, che da 40.000 sale a 50.000 euro. Inoltre, rispetto alle passate annualità, il bando dell’intervento 6.1.1 è preliminare al successivo bando dell’intervento 4.1.2, che finanzia gli investimenti aziendali presentati dai giovani agricoltori i cui piani aziendali sono valutati positivamente. Le domande devono essere presentate, preferibilmente con posta elettronica certificata, all’indirizzo agricoltura@pec.regione.vda.it, entro venerdì 15 luglio 2022, utilizzando la modulistica pubblicata nei canali tematici Agricoltura e Europa del sito della Regione. Per ogni informazione, è possibile contattare l’Ufficio giovani ai numeri 0165/27.5239 oppure 27.5285.

Fonte: Regioni.it.

 

PNRR, approvato il bando quadro nazionale per l'ammodernamento dei frantoi oleari.

Con decreto direttoriale del 31 marzo 2022 il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali ha adottato il bando quadro nazionale che rappresenta il riferimento per le Regioni e Province autonome per la definizione dei bandi finalizzati all’ammodernamento dei frantoi oleari, in attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), Missione 2, Componente 1, Investimento 2.3 “Innovazione e meccanizzazione nel settore agricolo e alimentare”. La dotazione finanziaria complessiva del bando-quadro del Mippaf ammonta a 100 milioni di euro e sarà ripartita tra le Regioni e Province autonome con successivo provvedimento da adottare in accordo con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e Province autonome.

Fonte: Regione Campania – Agricoltura.

 

 

Grazie per l’ascolto, vi ricordiamo che i finanziamenti per l’agricoltura, sono stati offerte da Fare Cantina, impianti completi di confezionamento e imbottigliamento del vino.

 

A risentirci a domani.

Leave a comment
Style Selector
Select the layout
Choose the theme
Preset colors
No Preset
Select the pattern
EnglishItalian