Ulivo Day, alla scoperta dell’arte olivicola

30 e 31 ottobre nei frantoi soci del Movimento Turismo Olio Puglia 3^ edizione.

Ulivo Day, alla scoperta dell'arte olivicola

La valorizzazione dell'olio extravergine pugliese è al centro di Ulivo Day in programma sabato e domenica, 30 e 31 ottobre, nei frantoi soci del Movimento Turismo Olio Puglia. La due giorni è il riflesso pugliese (è la terza edizione) di un evento nazionale che intende raggiungere alcuni obiettivi: promuovere un prodotto di eccellenza della dieta mediterranea, l'olio extravergine d'oliva, quale protagonista di un turismo sostenibile e culturale interconnesso con la storia e le tradizioni olivicole italiane. Educare e formare il consumatore alla conoscenza delle tante cultivar autoctone attraverso la narrazione dei produttori. Contribuire ad accrescere, oltre ai saperi, anche i sapori per valorizzare il lavoro dei frantoiani che ci regala un prodotto che è pari ad un farmaco naturale per le sue proprietà organolettiche indispensabili per la conservazione dello stato di salute.

'La crescita del turismo oleario – spiega il pugliese Donato Taurino, presidente nazionale del Movimento Turismo dell'Olio – stimola il comparto a fare sistema in un'ottica sinergica proiettata alla valorizzazione della cultura millenaria dell'olivocoltura, elemento identitario dei luoghi, mediante la cura e l'amore per la 'Madre Terra'.

Le porte dei frantoi si aprono agli oleoturisti il prossimo fine settimana (30 e 31 ottobre), i quali possono contare su un programma che prevede visite agli impianti di trasformazione, passeggiate e picnic negli uliveti, gite per approfondire le conoscenze del territorio, incontri d'autore e mostre d'arte, degustazioni gratuite e approfondimenti sul prodotto al fine di saper distinguere le diverse varietà. Gli assaggi saranno accompagnati ai prodotti tipici della nostra regione (pane, pettole, ortaggi sott'olio) e ai vini delle cantine socie del Movimento Turismo Vino Puglia. 'In Puglia abbiamo due ambasciatori del vivere sano, l'olio extravergine d'oliva ed il vino, due protagonisti al centro del turismo enogastronomico internazionale che rafforza il sodalizio tra i due consorzi per una maggiore crescita del comparto dal punto di vista socio/culturale ed economico', sottolinea Massimiliano Apollonio, presidente MTV Puglia.

Le informazioni sui percorsi, itinerari e programma su www.mtopuglia.it e sui canali social del Consorzio: www.facebook.com/MtoPuglia e Instagram: www.instagram.com/MtolioPuglia.

Ecco i produttori che in Puglia hanno aderito a Ulivo Day:

Ortore, Carpino (Fg) www.ortore.com

Bisceglia, Mattinata (Fg) www.oliodelgargano.it

Di Molfetta, Bisceglie (Bt) www.dimolfettafrantoiani.it

Lama San Giorgio, Rutigliano (Ba) www.lamasangiorgio.it

Frisino, Crispiano (Ta) www.frisino.com

Il Frantoio, Ostuni (Br) www.masseriailfrantoio.it

Il Frantolio, Cisternino (Br) www.ilfrantolio.com

A.G.R.O., Surbo (Le) www.agrosalento.it

Azienda Agricola Taurino, Squinzano (Le) www.agricolataurino.it.

Ad arricchire la manifestazione, nella giornata del 31 ottobre si terrà anche 'Ulivo Day in tour', un viaggio in bus GT nel Salento per conoscere lo straordinario lavoro, le scoperte dei ricercatori ed il 'salvataggio' degli ulivi pugliesi, con visite e passeggiate tra gli uliveti risorti, degustazioni guidate e spuntini gourmet.

'Ulivo Day In Tour' è realizzato dal Movimento Turismo dell'Olio Puglia e inserito nella programmazione 'Custodiamo la cultura in Puglia' - Fondo Speciale per la Cultura ed il Patrimonio Culturale L.R. 40 art.15 comma 3 - Investiamo nel vostro futuro.ed è realizzato in collaborazione con Morfimare ed Eventi d'Autore.

Leave a comment

Ecco, l’olio extravergine di oliva di Enrico Coser

Nuovo progetto del vignaiolo friulano per valorizzare le potenzialità di un territorio che ritiene straordinariamente vocato alla coltivazione dell'ulivo.

Ecco, l'olio extravergine di oliva di Enrico Coser

Accanto al vino, anche l'olio: questo il nuovo progetto di Enrico Coser (proprietario con la famiglia di Ronco dei Tassi di Cormòns, storica cantina del Collio Goriziano), che ha messo a frutto i mesi di forzato rallentamento degli impegni imposti dalla pandemia per impegnarsi in una nuova iniziativa, sempre a contatto con la terra, sempre legata al Friuli Venezia Giulia. Ed ora produce Ecco, un elegante e delicato olio extravergine di oliva, il cui nome nasce dall'acronimo Enrico e Costanza Coser, la sua piccola figlia di 5 anni, che ha anche disegnato il logo che spicca sul nero dell'etichetta.

" L'idea di produrre olio mi è nata perché ritengo che il nostro sia un territorio straordinariamente vocato alla coltivazione dell'ulivo per il suo microclima e la sua posizione - spiega Enrico Coser- Il Friuli Venezia Giulia si trova infatti al limite della latitudine per l'olivocultura e tale caratteristica apporta all'olio delle caratteristiche uniche a livello organolettico e analitico, con un'acidità e una quantità di polifenoli ottimale anche per l'aspetto salutistico, oltre che a livello gustativo."

3,5 gli ettari di uliveto, suddivisi fra un vecchio uliveto a Gagliano (frazione di Cividale) e gli ulivi piantati a Cormòns accanto alle vigne di Ronco dei Tassi. Circa 1400 le piante, con un'età media di 15 anni, coltivate con grande attenzione all'ambiente, con concimazione organica e – per quanto riguarda la gestione fitosanitaria – con lotta guidata e integrata con prodotti a basso impatto ambientale. Le olive vengono raccolte manualmente, giungono in frantoio nella stessa giornata della raccolta e sono subito sottoposte a lavorazione. La frangitura è eseguita a temperatura controllata a freddo (inferiore cioè a 27 °C). Successivamente l'olio viene immagazzinato in serbatoi d'acciaio e lasciato decantare ad una temperatura controllata (14-16 °C). Infine Ecco viene messo in commercio in bottiglie da mezzo litro dall'elegante design, realizzate appositamente in colore verde antico, per proteggere al meglio dalla luce il prezioso contenuto.

"Ecco è caratterizzato da un fruttato medio e dalla fusione delle peculiarità delle singole cultivar – spiega Enrico Coser – E' un olio pulito, che apre su note di dolcezza lasciando spazio ad una moderata sensazione amaricante e una piacevole piccantezza, tipicamente riconducibile alla cultivar regionale Bianchera. E' ideale su insalate di verdure, verdure alla griglia, antipasti di pesce, pesce al forno e alla griglia, primi piatti di pesce e verdure."

Leave a comment

WARDAGARDA 2021 TRA PIZZA, PANE E… OLIO GARDA DOP, ALLA SCOPERTA DELLA QUALITÀ

Torna la 5^ edizione del festival dedicato all'olio Garda DOP.

Sabato 4 e domenica 5 settembre 2021

Scoprire un luogo nella sua complessità attraverso un prodotto figlio della terra.

WARDAGARDA 2021 TRA PIZZA, PANE E... OLIO GARDA DOP, ALLA SCOPERTA DELLA QUALITÀ

È questa la promessa di WardaGarda, festival dell'olio Garda DOP e del suo entroterra la cui 5^ edizione si svolgerà sabato 4 e domenica 5 settembre 2021 presso Corte Torcolo a Cavaion Veronese (VR).

Promossa dal Consorzio Olio Garda DOP con il contributo della Regione del Veneto e l'organizzazione della Pro Loco di Cavaion Veronese, la manifestazione nasce per valorizzare il prodotto simbolo delle sponde del lago insieme al suo territorio d'elezione, in un itinerario scandito da profumi, sapori e antichi saperi, seguendo il verde filo conduttore dell'olio Garda DOP.

Un viaggio dedicato a chi vuole scoprire tutte le qualità dell'olio Garda DOP che quest'anno ospiterà anche il mondo dei lievitati, in occasione dell'incontro, in programma sabato 4 settembre alle ore 16.00, dal titolo "Pizza, pane e... olio Garda DOP. Viaggio alla scoperta della qualità".

Un appuntamento aperto a tutti (su prenotazione) che prende spunto dalla riscoperta delle "mani in pasta" fatta da tanti italiani durante il lockdown. Ad animare la chiacchierata interverranno: "Tinto" Nicola Prudente, conduttore della trasmissione tv "Mica pizza e fichi" su La 7 e di "Decanter" in onda su Rai radio 2; Renato Bosco, Pizzaricercatore e titolare di Saporè; Paolo Deganello, dell'Associazione Panificatori di Verona e Gianluca Fonsato, panificatore ed esperto di arte bianca. A condurre la chiacchierata sarà l'oleologo e direttore della rivista OlioOfficina, Luigi Caricato.

Ma non se ne parlerà solamente: grazie ai fornai Nicola Zambiasi, Paolo Deganello e Fabio Bodini gli ospiti dell'evento potranno degustare la Focaccia all'olio Garda DOP sfornata durante la manifestazione dai panificatori locali, accompagnandola ai veri prodotti tipici della regione presenti alla mostra-mercato dedicata alle produzioni DOP e IGP del Veneto, tra cui il Radicchio di Chioggia IGP, l'Insalata di Lusia IGP, l'Asparago di Badoere IGP e l'Aglio Bianco Polesano DOP, solo per citarne alcune.

L'olio Garda DOP, oltre ad accompagnare tutti gli assaggi dei prodotti DOP e IGP, sarà anche protagonista di alcune degustazioni guidate che permetteranno agli ospiti di conoscere storia, caratteristiche e peculiarità di questo pregiato prodotto.

Spazio anche alle eccellenze enologiche locali, con la presenza del Consorzio Garda Doc che, oltre ad allietare l'ora dell'aperitivo, proporrà una masterclass dedicata ai vini della denominazione.

Infine, a completare il programma di WardaGarda, come in ogni vera festa ci sarà la musica dal vivo con O-live Fest, che proporrà alcuni concerti di grandi nomi della musica italiana: sabato 4 settembre alle ore 21:15 l'appuntamento sarà con "Concerto versatile" e la splendida voce di Antonella Ruggiero. Domenica 5 settembre, alle 21.15, sarà di scena la musica sol e jazz degli Stereonoon. (info: www.olivejazzfest.com )

Un festival, WardaGarda, che sorprende ed affascina, perché raccontare l'olio Garda DOP significa raccontare il suo territorio: l'olio nasce, infatti, da gesti antichi e racchiude in sé cultura e tradizioni così come i profumi delle terre in cui cresce.

Un legame forte che si è voluto evidenziare fin dalla scelta del nome: Warda è il termine longobardo da cui deriva il toponimo Garda, evoluzione della voce germanica che significa "guardia" e deve la sua origine alle fortificazioni difensive poste sulle colline che circondano il
lago, gli stessi rilievi su cui, da secoli, qui si coltiva l'olivo.

Per tutte le informazioni: https://wardagarda.it - NB: Per alcune attività sarà necessario esibire il green pass

Leave a comment

WARDAGARDA 2021: L’OLIO GARDA DOP VI INVITA A SCOPRIRE UN TERRITORIO MAGNIFICO

Torna la 5^ edizione del festival dedicato all'olio Garda DOP e alle produzioni DOP e IGP del Veneto tra musica, degustazioni e mostra-mercato dei sapori di qualità.

Sabato 4 e domenica 5 settembre 2021

WARDAGARDA 2021:
L'OLIO GARDA DOP VI INVITA A SCOPRIRE UN TERRITORIO MAGNIFICO

Il Lago di Garda in un fine settimana d'estate, i sapori e i profumi di prodotti locali di qualità e un'allegra atmosfera di festa...

Sono questi i perfetti ingredienti che daranno vita a WardaGarda, il festival dell'olio Garda Dop e del suo entroterra, in programma sabato 4 e domenica 5 settembre 2021 presso Corte Torcolo a Cavaion Veronese (VR).

Promossa dal Consorzio Olio Garda DOP con il contributo della Regione del Veneto e l'organizzazione della Pro Loco di Cavaion Veronese, la manifestazione - giunta oramai alla quinta edizione - è dedicata a chi vuole scoprire tutte le qualità dell'olio Garda DOP, la sua zona di produzione e l'affascinante paesaggio di queste terre, ricamate dagli uliveti che si affacciano sulle acque del Lago di Garda.

L'obiettivo di WardaGarda è, infatti, la valorizzazione dell'olio gardesano e del suo territorio d'elezione, tema che sarà al centro dell'incontro di sabato 4 settembre alle ore 16.00 dal titolo "Pizza, pane e... olio Garda DOP. Viaggio alla scoperta della qualità". Ad animare la chiacchierata interverranno: "Tinto" Nicola Prudente, conduttore della trasmissione tv "Mica pizza e fichi" su La 7 e di "Decanter" in onda su Rai radio 2; Renato Bosco, Pizzaricercatore e titolare di Saporè, Luigi Zandonà, presidente Associazione Panificatori di Verona e Gianluca Fonsato, panificatore ed esperto di arte bianca. A condurre la chiacchierata sarà l'oleologo e direttore della rivista OlioOfficina, Luigi Caricato.

Ma WardaGarda sarà, come di consueto, l'occasione per scoprire anche i veri prodotti tipici della regione grazie alla mostra-mercato dedicata alle produzioni DOP e IGP del Veneto, come il Radicchio di Chioggia IGP, l'Insalata di Lusia IGP, l'Asparago di Badoere IGP e l'Aglio Bianco Polesano DOP, solo per citarne alcune.

L'olio Garda Dop, oltre ad accompagnare tutti gli assaggi dei prodotti DOP e IGP, sarà anche protagonista di alcune degustazioni guidate che permetteranno agli ospiti di conoscere storia, caratteristiche e peculiarità di questo pregiato prodotto, oltre che impreziosire la Focaccia all'olio Garda DOP sfornata durante la manifestazione dai panificatori locali.

Non mancheranno neppure le eccellenze enologiche locali, grazie alla presenza del Consorzio Garda Doc che, oltre ad allietare l'ora dell'aperitivo, proporrà una masterclass dedicata ai vini della denominazione.

Infine, a completare il programma di WardaGarda, come in ogni vera festa ci sarà la musica dal vivo con il festival O-live Jazz, che proporrà alcuni concerti con grandi nomi della musica italiana.

Leave a comment
Style Selector
Select the layout
Choose the theme
Preset colors
No Preset
Select the pattern
EnglishItalian