ASSICA PORTA A TUTTOFOOD INNOVAZIONE E SOSTENIBILITÀ CON IL PROGETTO ‘TRUST YOUR TASTE’

L'Associazione sarà presente in fiera con una propria "centrale operativa" (Pad. 6, stand H16-H20) per fornire informazioni sul settore e stimolare un confronto su alcuni dei temi più sentiti dai professionisti della filiera suinicola.

ASSICA PORTA A TUTTOFOOD INNOVAZIONE E SOSTENIBILITÀ CON IL PROGETTO 'TRUST YOUR TASTE'

ASSICA risponde all'appello lanciato quest'anno da TUTTOFOOD con il claim "Adding Value to Taste" e si presenta all'importante evento milanese con il progetto "Trust Your Taste, CHOOSE EUROPEAN QUALITY", che mette al centro proprio i valori, per proporre un nuovo modello di filiera.

Appuntamento imprescindibile per l'intero ecosistema agro-alimentare e fiera fra le più innovative in Europa, TUTTOFOOD (Milano, 22-26 ottobre) è un punto di riferimento internazionale per gli operatori e il palcoscenico ideale per portare alla ribalta l'approccio innovativo che ASSICA ha deciso di affrontare con questo ambizioso progetto. La campagna, sostenuta dalla Commissione europea nell'ambito del Regolamento UE 1144/2014, intende stimolare il settore ad una maggiore sensibilità ai temi della sostenibilità, dalle fasi iniziali fino alla distribuzione. Verso i consumatori, il programma lavora per migliorare l'immagine e il percepito di carne suina e salumi, anche raccontando il migliorato profilo nutrizionale di questi prodotti, e rendendo gli utenti più informati e consapevoli nelle loro scelte di consumo.

ASSICA, Partner di TUTTOFOOD dal 2013, sarà presente con un proprio stand (Pad. 6, stand H16-H20) che si trasformerà per cinque giorni in una vera e propria centrale operativa, per fornire informazioni sul settore, incontrare le aziende e gli operatori della filiera del mondo carni e salumi e spiegare il supporto che l'Associazione fornisce attraverso i suoi servizi alle imprese. "La nostra partecipazione risponde all'esigenza che il settore ha di guardare ai mercati esteri e di confrontarsi su un piano internazionale – ha dichiarato Davide Calderone, Direttore di ASSICA. I nostri associati si aspettano di fare business in fiera, di incontrare i buyer internazionali, di incontrare gli operatori proprio come un'occasione molto importante per sviluppare il proprio mercato. La fiera è un'occasione irrinunciabile per creare business, per individuare possibilità di crescita, per generare investimenti e portare i nostri prodotti soprattutto all'estero. Ma è anche un importante momento di confronto e riflessione sull'innovazione e il futuro dell'ecosistema agro-alimentare, temi sui quali ASSICA è impegnata da anni, e ora più che mai, portandoli all'attenzione anche sul piano europeo". La presenza dell'Associazione è infatti particolarmente focalizzata quest'anno sul programma di promozione europeo "Trust Your Taste, CHOOSE EUROPEAN QUALITY" che mira a diffondere alcuni valori e concetti chiave, come la qualità della produzione dei salumi, ottenuta nel rispetto degli standard europei, la sicurezza alimentare, il benessere animale e più in generale il concetto di produzione sostenibile, che sono attualmente fra gli aspetti più dibattuti in Europa (e non solo).

A TUTTOFOOD, ASSICA organizza inoltre tre appuntamenti per gli operatori del settore, che toccheranno questioni di vivo interesse per i professionisti:

il primo workshop, dal titolo "Export in salsa Brexit" (23 ottobre - Retail Plaza, ore 15.30), affronta il tema della libera circolazione di persone, beni, servizi e capitali fra Europa e Regno Unito, dopo l'uscita di quest'ultimo dal mercato unico europeo.

Seguirà poi "Il consumo dei salumi in Italia: dati, trend e novità dal mercato" (24 ottobre - Retail Plaza, ore 17.00), un focus sul mercato italiano dei salumi, con un'analisi dei consumi e delle principali tendenze in atto, realizzato in collaborazione con IRI, società di ricerche specializzata in big data, analytics e insight.

Chiuderà il ciclo di incontri targati ASSICA un workshop tecnico dal titolo "Pratiche sleali nella filiera agroalimentare: i passi avanti" (25 ottobre – Retail Plaza, ore 15.30), che affronterà le novità, i punti irrisolti e le criticità operative che si prefigurano nel recepimento della direttiva 633/2019, attesa da tutti gli operatori della filiera agroalimentare, che pone le basi per un nuovo approccio alla disciplina delle pratiche commerciali tra

"Trust Your Taste, CHOOSE EUROPEAN QUALITY", il progetto promosso da ASSICA con l'obiettivo di migliorare il grado di conoscenza e consumo consapevole dei prodotti agricoli UE, attraverso la promozione della cultura produttiva della carne suina e dei salumi, valorizzando gli alti standard europei e la grande tradizione storica che contraddistingue questo comparto. Il Progetto ha durata triennale (2021-2024), si svolge in Italia e Belgio e gode del co-finanziamento dalla Commissione Europea nell'ambito del Regolamento (UE) 1144/2014 (Azioni di informazione e di promozione riguardanti i prodotti agricoli nel mercato interno).

ASSICA, Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi, è l'organizzazione nazionale di categoria che, nell'ambito della Confindustria, rappresenta le imprese di macellazione e trasformazione delle carni suine. Nel quadro delle proprie finalità istituzionali, l'attività di ASSICA copre diversi ambiti, tra cui la definizione di una politica economica settoriale, l'informazione e il servizio di assistenza ai circa 180 associati in campo economico/commerciale, sanitario, tecnico normativo, legale e sindacale. Competenza, attitudine collaborativa e affidabilità professionale sono garantite da collaboratori specializzati e supportate dalla partecipazione a diverse organizzazioni associative, sia a livello nazionale che comunitario. Infatti, sin dalla sua costituzione, nel 1946, ASSICA si è sempre contraddistinta per il forte spirito associativo come testimonia la sua qualità di socio di Confindustria, a cui ha voluto aderire sin dalla nascita, di Federalimentare, Federazione italiana delle Industrie Alimentari, di cui è socio fondatore, del Clitravi, Federazione europea che raggruppa le Associazioni nazionali delle industrie di trasformazione della carne, che ha contribuito a fondare nel 1957.

Leave a comment

Masseria Barbera: pochi posti disponibili per la grande degustazione dei 70 vini vincitori a Radici del Sud e la cena servita a buffet

A partire dal 29 Ottobre e fino alla fine dicembre torna la rassegna Aspettando Radici del Sud, con due appuntamenti presso Masseria Barbera, dove si svolgerà la rassegna itinerante Storia, Geografia, Scienze sociali del vino e del cibo del Sud Italia. Saranno giornate dedicate alle culture vinicole, olearie e alimentari del Sud d’Italia con laboratori, degustazioni e dibattiti.

Masseria Barbera: pochi posti disponibili per la grande degustazione dei 70 vini vincitori a Radici del Sud e la cena servita a buffet

Dalle ore 20.00 di Venerdì 29 Ottobre  e prevista la degustazione dei 70 vini autoctoni del Meridione d’Italia premiati a Giugno al Salone del vino di Radici del Sud 2021 (qui l’elenco dei vinie si rilancerà il tema dell’alimentazione sostenibile anche dal punto di vista del rapporto tra dieta e salute interpretata, con una cena servita a buffet, dai cuochi Gianluca Ferri e Riccardo Barbera dell’ omonima Masseria e da Giacomo Racanelli di Aromi di Sannicandro di Bari.

I posti sono limitati e i ticket d'ingresso si acquistano cliccando QUI o sul banner di seguito o attraverso il sito www.radicidelsud.it.

L’evento si svolgerà nel pieno rispetto delle normative di sicurezza, necessarie alla tutela di tutti i partecipanti. Gli ingressi sono a numero chiuso ed è possibile accedere solo previa registrazione. Una volta raggiunta la capienza massima, non sarà possibile ammettere ulteriori ospiti.

L'ingresso sarà possibile senza prenotazione solo in base ai posti liberi eventualmente disponibili.

Inoltre  per rispettare le normative Anticovid si accederà con green-pass o un tampone antigenico H48.

Leave a comment

Il Vignaiolo Racconta: la rassegna di Flor. Enoteca Bistrot che dà voce al vino

Un calendario di eventi con piccoli produttori di vini naturali, per conoscerli da vicino e degustare assieme i loro vini. In programma a Milano da martedì 19 ottobre 2021 a marzo 2022.

Il Vignaiolo Racconta: la rassegna di Flor. Enoteca Bistrot che dà voce al vino

Il miglior modo per farsi coinvolgere da un calice di vino è ascoltare il racconto di chi lo produce: con questo spirito nasce Il Vignaiolo racconta – Storie di Produttori e di Vini, la rassegna di incontri di Flor. | Enoteca Bistrot, in via Govone 38 a Milano, per avvicinare sempre di più il pubblico ai vini naturali e alle storie che li accompagnano. Da ottobre 2021 a marzo 2022 saranno dieci le serate con protagonisti vignaioli le cui bottiglie trovano spazio sugli scaffali delle enoteche Flor. Gli eventi uniranno racconti, degustazioni e approfondimenti, con nuove scoperte e piacevoli conferme sui vini in assaggio.
Il primo incontro martedì 19 ottobre 2021 alle ore 19.00 vedrà la partecipazione di Daniele Ricci, produttore dei Colli Tortonesi, che racconterà i retroscena del lavoro in vigna e in cantina, arricchiti da alcuni interessanti dettagli tecnici. Ricci guiderà i presenti nella degustazione di quattro suoi vini, abbinati ad assaggi di prodotti gastronomici selezionati tra piccoli artigiani del cibo, condividendo così le sue proposte di lavorazione del Timorasso.
“Creare occasioni di incontro – commenta Giuseppe Rizzo, socio fondatore di Flor. con Federico Fiori – dove conoscere di persona i vignaioli, è una modalità fondamentale per accrescere la passione verso il vino etico, attento e rispettoso di chi lo beve e di chi lo produce. Abbiamo deciso di organizzare questi eventi con i produttori proprio per dare spazio alle voci attente e profonde di chi si trova dietro ai vini nelle nostre enoteche. Contiamo di estenderli presto anche agli altri due punti Flor.”.
Le altre enoteche sono Flor. | Born to be wine in via Vigevano sui Navigli e, di recente apertura, Flor. | Enoteca in Galleria Mazzini a Genova.
I successivi incontri della rassegna si terranno sempre di martedì: il 9 novembre con Francesco Ferreri di Tanca Nica, il 23 novembre con Andrea Ugolotti di Colle Florido, il 14 dicembre con Mattia Cherubini di Cherubini Wines. Gli appuntamenti del 2022 saranno comunicati di volta in volta sui canali social di Flor. e le date saranno il 18 gennaio, l’1 e il 15 febbraio, l’1, il 15 e il 29 marzo. I biglietti sono acquistabili su EventBrite o in entrambe le enoteche a Milano, fino a esaurimento posti.
Per l’incontro di martedì 19 ottobre la prevendita è disponibile qui: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-vignaiolo-racconta-incontro-degustazione-con-daniele-ricci-182466049867

Leave a comment

PER ALKEMY E ABAFOODS, IL MANIFESTO DELLA BIODIVERSITÀ DEL BRAND È PIÙ DI UN FILM

Abafoods, società del gruppo francese Ecotone specializzata nella produzione di alimenti biologici, ha scelto Alkemy per rilanciare il proprio brand e l'impegno concreto e quotidiano dell’azienda verso la biodiversità.

PER ALKEMY E ABAFOODS, IL MANIFESTO DELLA BIODIVERSITÀ DEL BRAND È PIÙ DI UN FILM

Abafoods ha infatti scelto di adottare, anche attraverso il lavoro della sua società agricola La Goccia, pratiche produttive moderne e allo stesso tempo antiche, selezionate per rispettare i tempi della natura e i suoi cicli, oltre che per preservare la ricchezza dei terreni e, di conseguenza, la qualità dei prodotti messi in commercio: dalle lunghe rotazioni cerealicole alla coltivazione di piccoli appezzamenti, dalla rinuncia a diserbanti e fertilizzanti chimici fino all’adozione di tecniche industriali ecosostenibili e all’avanguardia.

Per raccontare questo impegno a 360 gradi, Abafoods ha chiesto ad Alkemy di realizzare un video manifesto che mostrasse la ricchezza e la bellezza delle sue terre, ma anche la vita quotidiana degli agricoltori che, con il loro lavoro quotidiano, mettono in pratica una visione concreta e realistica di futuro sostenibile. Il risultato è una "ode alla biodiversità", che è anche un ritratto corale fatto di volti e storie reali, come quelle di Mario, Franco e Riccardo, i veri protagonisti, insieme ai paesaggi della Puglia e del Molise, del film diretto da Michele Cardano e Francesco Bolognesi.

Insieme al video manifesto, Alkemy ha realizzato e curato un toolkit di contenuti destinato alla comunicazione di Abafoods e dei suoi brand (come Bjorg e Isola Bio) ma anche di altri marchi internazionali del Gruppo Ecotone. Il toolkit raccoglie oltre 200 elementi tra interviste, video e fotografie, che raccontano da tutti i punti di vista l’impegno di Abafoods verso la biodiversità, le sue persone e le sue terre.

“Per raccontare il vasto mondo Abafoods abbiamo ragionato in modalità circolare: creatività e produzione hanno lavorato in totale sinergia per scrivere il manifesto e definire allo stesso tempo gli innumerevoli asset da produrre. È stato un approfondito lavoro di ottimizzazione e scrittura, scrittura e ottimizzazione, che grazie alla regia di Cardano e Bolognesi ha portato a un risultato di cui essere orgogliosi”, dichiara in una nota la direzione creativa esecutiva di Alkemy.

Per vedere il video: https://vimeo.com/623424130

Al cuore della visione di Abafoods c’è il concetto di biodiversità: ossia il valore intrinseco della ricchezza degli ecosistemi e della varietà delle specie animali e vegetali, che l’azienda si propone di proteggere, mantenere e diffondere, anche al di là degli standard dell’agricoltura biologica.

Chi acquista e consuma riconosce sempre di più i valori del Biologico e gli impatti sulla sostenibilità ambientale. Su questi temi Abafoods non ha pari. Oggi stiamo facendo un passo in più, promuovendo per le nostre bevande vegetali e per i nostri agricoltori pratiche agricole che vanno oltre il biologico in favore della biodiversità. Vogliamo ora mostrare questi valori con una campagna di comunicazione sulle nostre bellissime terre in Italia dove coltiviamo i cereali e dando voce agli agricoltori che fanno parte della nostra rete”, aggiunge Simone Salvioni, Direttore Marketing di Abafoods.

Strategia, creatività e produzione sono state curate da Brand Experience, la linea di offerta di Alkemy dedicata alla gestione end-to-end della filiera della comunicazione.

Leave a comment
Style Selector
Select the layout
Choose the theme
Preset colors
No Preset
Select the pattern
EnglishItalian